Se un uomo che si crede un re è un pazzo, un re che si crede un re non lo è da meno. (J. Lacan)