Che poi la domanda vera che nessuno, tantomeno l'ateo, si pone è:  "L'io esiste?"