L'esperienza dell'avere un figlio coincide anche con una curiosa metamorfosi degli oggetti di casa. Strumenti un tempo ordinari e banali si trasformano improvvisamente in "cavaocchi", "grattugiamani" e "schiacciadita"...