Né Russell, né Nietzsche. Bisogna sottrarsi alla scelta tra il linguaggio come denotatore e il linguaggio come detonatore.